Home Button

Diritto Annuale 2015

Dal 1° gennaio 2015 gli importi del diritto annuale vengono ridotti del 35%
Con nota del 29 dicembre 2014, Prot. n° 0227775, il Ministero dello Sviluppo Economico, in attuazione della L. 11 agosto 2014 n. 114 relativa alla riduzione del 35% del diritto annuale dovuto per l’anno 2015 alle camere di commercio, ha comunicato gli importi del diritto annuale relativi alle imprese che dal 1° gennaio 2015 chiedono l’iscrizione o l’annotazione nel Registro delle imprese o che aprono nuove unità locali o sedi secondarie nonché ai nuovi soggetti REA.

Leggi circolare prot. n. 0227775 del 29.12.2014

- Informativa sul pagamento del Diritto Annuo 2015 Sezione Ordinaria

- Informativa sul pagamento del Diritto Annuo 2015 Sezione Speciale e Soggetti REA

ll Ministero dello Sviluppo Economico con nota n. 16919 del 06/02/2015 chiarisce che le modifiche dell'art. 13 del D.lgs. del 18 dicembre 1997, n. 472 (ravvedimento operoso) introdotte dalla legge di stabilità 2015, non sono applicabili al diritto annuale, ribadendo che le stesse non hanno un effetto automatico di modifica del comma 1, lettera a) e b) dell’art. 6 del D.M. n. 54/2005. (Regolamento relativo all'applicazione delle sanzioni amministrative diritto annuale).
Pertanto, il diritto annuale, è ravvedibile fino ad un anno dalla violazione del versamento. Visita la pagina dedicata al Ravvedimento Operoso.