Home Button

Società cooperative

ISCRIZIONE ALBO NAZIONALE DELLE SOCIETA’ COOPERATIVE

In adempimento D.M. 23 giugno 2004 (G.U. n. 162 del 13/7/2004)

Com’è noto, il Ministero delle Attività Produttive, con decreto del 23 giugno 2004, ha istituito l’albo delle società cooperative in attuazione a quanto previsto dal D.lgs.17 gennaio 2003 n.6.

L’albo si compone di due sezioni:

  • nella prima si iscrivono le società cooperative a mutualità prevalente;
  • nella seconda si iscrivono le società cooperative diverse da quelle a mutualità prevalente.

Dall’ iscrizione nella prima sezione deriva la possibilità di accedere alle agevolazioni di natura fiscale.

Il citato Decreto Ministeriale dispone, inoltre, che il Ministero delle Attività produttive, per costituire l’Albo, riceva informazioni per il tramite degli Uffici del Registro delle Imprese e che le notizie siano presentate agli uffici per via telematica o su supporto informatico mediante l’utilizzo della firma digitale.

In data 6.12.04, il Ministero delle Attività Produttive ha emanato un’apposita circolare esplicativa ed attuativa del citato D.M. del 23 giugno 2004.

Per maggiori informazioni (Circolare attuativa del D.M. 23.6.2004; Note e riferimenti normativi:  www.sviluppoeconomico.gov.it

Per scaricare applicativo software che genera il modello C17, il manuale d'istruzioni: http://webtelemaco.infocamere.it -> software-> strumenti

La modulistica per gli adempimenti verso l’Albo nazionale delle Cooperative è costituita da un unico Modulo.

Il Modulo va utilizzato sia per la domanda di iscrizione all’Albo, che per il deposito annuale dei dati di bilancio e/o la modifica dello Statuto e deve essere allegato ad una domanda al Registro Imprese compilata ed inviata con gli idonei strumenti informatici.

Il file PDF firmato digitalmente con il modulo per l'Albo va allegato tramite il quadro di “riepilogo”, indicando il codice tipo documento “C17 - Modulo Albo Cooperative”.

ATTENZIONE: Utilizzare sempre la versione aggiornata di fedra per allegare il modulo c17. Il software fedra è scaricabile dal sito www.registroimprese.it oppure http://webtelemaco.infocamere.it -> software-> strumenti

IL MODULO C17 NON VA SCANNERIZZATO MA COMPILATO DIGITALMENTE MEDIANTE L'APPLICATIVO SCARICABILE DA http://webtelemaco.infocamere.it -> software-> strumenti

Strumenti necessari:

  • Il programma Fedra (ULTIMA VERSIONE AGGIORNATA)
  • il modulo PDF specifico per l’Albo Nazionale delle Società Cooperative (Il modulo PDF richiede Acrobat Reader dalla versione 6 alla versione 8)

Adempimenti operativi:

L’iscrizione è da effettuare presso il Registro delle Imprese della provincia in cui ha sede legale la società cooperativa.

Il modello da utilizzare è il modello S5se la società cooperativa è già iscritta al Registro imprese, il modello S1 se la società cooperativa si iscrive al Registro Imprese e contemporaneamente anche all’albo delle cooperative.

Prima di utilizzare il programma Fedra è necessario compilare il modulo per l’Albo Cooperative come da istruzioni seguenti:

Dopo aver scaricato il modello PDF, dal sito indicato in premessa, aprire il file e procedere alla compilazione.

Il modulo si presenta come un file pdf e permette la compilazione delle varie caselle.

Procedere con l’indicazione dei dati del legale rappresentante della cooperativa indipendentemente se la firma digitale, posta successivamente, sarà di un terzo presentante la pratica (procuratore, professionista).

Il modulo, via via che si utilizza, terrà in memoria alcuni dati e li renderà disponibili ad ogni nuova compilazione.

Procedere poi a compilare la sezione “Domanda di iscrizione” ricordando che è obbligatorio:

1) sottoscrivere (selezionando la casella indicata) che si sta presentando la domanda

di iscrizione ;

2) indicare la sezione dell’Albo per la quale si richiede l’iscrizione. Le scelte possibili sono tre: le due sezioni principali “mutualità prevalente” o “cooperative diverse” e una sotto sezione per le cooperative a “mutualità prevalente di diritto”.

Le cooperative non soggette alla normativa sulla mutualità prevalente (per esempio banche popolari e consorzi agrari) dovranno selezionare la casella per loro prevista e non dovranno indicare la sezione.

3) scegliere la categoria di iscrizione. E’ possibile scegliere tra le categorie elencate nell’art. 4. del D.M. 23 giugno 2004.

Le cooperative sociali, se si attengono alle norme di legge indicate sul modulo, devono compilare l’apposito quadro specificando e precisare la categoria di appartenenza (è possibile scegliere tra le categorie elencate all'articolo 4 del Decreto Ministeriale 23 giugno 2004).

Le cooperative edilizie ed ai loro consorzi, se si attengono alle norme di legge indicate sul modulo, devono compilare l’apposito quadro indicando il numero di soci e qualora ciascun socio possieda quote od azioni per un valore non inferiore a 258,23 euro, selezionare l’apposita casella.

Dopo aver completato i dati richiesti, si effettua il salvataggio della pratica ciccando “Salva” in fondo al modulo.

Si consiglia di salvare il documento con un nome identificativo della pratica, ad esempio provincia e Rea oppure provincia e codice fiscale.

Cliccare su salva e chiudere Acrobat.

ATTENZIONE! NON TRASFORMATE IL MODELLO PER ISCRIZIONE/MODIFICA ALBO SOCIETA' COOPERATIVE C17 IN .PDF/A

Si raccomanda di compilare e salvare sul disco locale.

Il modello non può essere stampato ed acquisito mediante scanner e non può essere salvato utilizzando le stampanti virtuali presenti nelle funzioni di stampa.

Ciò perché il modello PDF contiene i dati che aggiornano l’archivio del Ministero e le operazioni sopradescritte annullano la possibilità di estrarre i dati e caricarli nell’archivio dello stesso.

Questo file va firmato digitalmente tramite Dike o analoghi software di firma digitale.

Si precisa che il modulo C17 potrà essere firmato digitalmente seguendo le attuali procedure valide per il Registro Imprese; pertanto potrà essere firmato oltre che dal legale rappresentante, anche da un procuratore (allegando alla modulistica Fedra la relativa procura unitamente alla copia del documento d’identità del delegante) o da un professionista ex art. 2, comma 54, Legge n. 350/2003.

Ai sensi della Circolare del M.A.P. del 6 dicembre 2004, attuativa del D.M. 23.06.04, in sede di prima iscrizione a seguito di adeguamento dello statuto alle nuove disposizioni di legge o a seguito di nuova costituzione, la competenza all’adempimento si presenta in capo al Notaio che provvede al deposito dell’atto.

Si deve passare ora alla compilazione del modello S5 o S1 e allegare il modulo in RP – riepilogo.

Nel caso di cooperative già iscritte al Registro Imprese e che la denuncia riguardi solo l’iscrizione all’Albo Nazionale, si compilerà il modello S2 nei quadri A e B.

Nel caso che l’iscrizione all’Albo venga richiesta contemporaneamente all’iscrizione della costituzione della cooperativa, il modello Fedra da compilare è S1.

Dopo aver inserito i dati necessari per la pratica di costituzione, sarà necessario compilare anche una occorrenza con codice atto A99.

In entrambi i casi è poi necessario allegare il modulo pdf che è stato precedentemente preparato (tramite il quadro Riepilogo)

Inserire, nella casella Cod. tipo documento, il nuovo codice C17 – Modulo Albo Cooperative

Confermare con il tasto OK”,

Quando si è completato l’inserimento di tutti gli allegati, si dovrà procedere allo scarico della pratica ed all’invio telematico o presentazione con floppy allo sportello.

TERMINI

Ai sensi dell’art. 2 del D.M. 23 Giugno 2004, le domande di iscrizione all’Albo devono essere presentate entro 180 giorni dalla data di pubblicazione del decreto istitutivo (G.U. n. 162 del 13.07.04).

Pertanto, il termine di iscrizione scadeva il 9 gennaio 2005 (prorogato al 10 gennaio in quanto il 9 è domenica).

Tale termine è stato prorogato al 31.03.05 , in base al D. Lgs n. 310 del 28.12.04.

Tale termine vale anche quale nuova data entro la quale le cooperative a mutualità prevalente dovranno adeguare i propri statuti; è stata, quindi, prorogata la data prevista dall’art. 223 duodecies c.c.

Per le società cooperative di nuova costituzione, non è stato previsto nessun termine.

Nemmeno la Circolare del M.A.P. ha fornito delucidazioni in merito.

Al proposito, l’art. 1 della Legge 13 marzo 1950, n. 114, prevedeva che l’iscrizione nel registro prefettizio doveva avvenire entro tre mesi dalla data di costituzione.

COSTI

I diritti di segreteria da corrispondere sono di 40 euro.

Laddove la domanda di iscrizione all’Albo sia presentata unitamente ad altro adempimento, all’importo previsto per quest’ultimo, verrà aggiunto l’importo previsto di 40 euro.

Per quanto riguarda l´imposta di bollo, in attesa di eventuali chiarimenti da parte dell´autorità competente, quando la domanda non sia contenuta in una pratica che già sconta l´imposta di bollo si applica il bollo ordinario di € 14.62 in considerazione del fatto che l´istanza non è rivolta al Registro delle Imprese, bensì al Ministero delle Attività produttive (salve le esenzioni già vigenti per le cooperative sociali ed edilizie).

 

DEPOSITO ANNUALE DEL BILANCIO

In occasione del deposito annuale del bilancio , la cooperativa è tenuta a compilare la seconda parte del modulo C17 con l’indicazione dei dati di bilancio richiesti dal modulo stesso.

Tale modulo deve essere sottoscritto esclusivamente dal legale rappresentante con firma digitale e allegato al modello B di deposito del bilancio.

Non comporta il versamento di un diritto di segreteria e dell’imposta di bollo aggiuntivi a quelli previsti per il deposito del bilancio.

Al contrario, qualora con il deposito del bilancio venisse compilato il Modulo C17 per la richiesta di iscrizione all’Albo (prima parte del Modello C17), sarà dovuto il diritto di segreteria di € 40,00, da aggiungere al diritto di segreteria stabilito per il bilancio.

COMPETENZE CAMERA DI COMMERCIO

La domanda pervenuta al Registro delle Imprese, sarà trasmessa automaticamente al Ministero, al momento della sua evasione, tramite il sistema informatico camerale. L’ufficio del Registro delle Imprese prima di procedere all’evasione della domanda, verifica se la domanda è stata sottoscritta e compilata. Eventuali integrazioni possono essere richieste all’utente tramite Io strumento della gestione correzioni previsto per le domande telematiche.Il Ministero, ricevuta la domanda, procede alla verifica dei dati e può richiedere eventuali integrazioni o rettifiche direttamente alle Cooperative interessate.
Il Ministero stesso attribuisce a ciascuna società cooperativa un numero di iscrizione con l’indicazione della sezione di appartenenza.
Il numero di iscrizione viene reso disponibile tramite il sistema informatico delle Camere. Tale numero deve essere indicato dalla società nei propri atti e nella propria corrispondenza.